Video interviste

Una delle fonti più preziose per narrare la storia del Partito comunista in Emilia-Romagna sono senz'altro le testimonianze dei militanti e degli iscritti al Pci, donne e uomini che hanno attraversato la seconda metà del XX secolo partecipando ad una avventura collettiva che ha lasciato in loro tracce importanti. Un punto di vista prezioso per comprendere aspetti fondamentali come le motivazioni, lo spirito d'appartenenza, l'immaginario, la militanza.

Le testimonianze qui presentate sono solo una parte di quelle che abbiamo previsto all'inizio del 2020. Purtroppo, a causa della pandemia di Covid 19, abbiamo dovuto interrompere per periodi anche lunghi, la raccolta, che contiamo di implementare significativamente non appena la situazione lo permetterà.

Videointervista ad Antonio Bernardi

Nasce a Reggio Emilia nel 1941. Giovanissimo aderisce al PCI. Nel 1961 e fino al 1963 è segretario della FGCI.  Dal 1970 al 1980 è consigliere provinciale. Dal 1969 al 1972 è segretario della Federazione comunista di Reggio Emilia. È segretario dal 1972 al 1979, anno in cui è eletto alla Camera dei Deputati. Nel 1986 è nominato membro del Consiglio di amministrazione della Rai e rinuncia, per incompatibilità, al seggio parlamentare. Dal 1993 al 1995 ricopre il ruolo di assessore alla cultura del comune di Reggio Emilia. Dal 1992 al 1996 è presidente del Consiglio di amministrazione de “l’Unità”. Dal 1996 dirigente Omnitel.

Apri

Videointervista a Ermanno (Vanni) Orlandini

Nasce nel 1939, operaio fino al 1962 quando diventa militante e dirigente della FGCI, assessore provinciale, sindaco di Albinea, direttore di Istoreco.

Apri

Videointervista a Claudia Castellucci

Nasce nel 1958, si iscrive alla FGCI nel 1976 e, successivamente, al PCI. Dopo aver fatto parte della segretario della FGCI forlivese, svolge brevemente la funzione di Responsabile della Commissione femminile del Partito. Ritornata alla FGCI, fra il 1980 e il 1984 è segretario prima della Federazione forlivese e poi di quella emiliano-romagnola, oltreché componente della Direzione nazionale.
Nel 1984 assume l'incarico di Responsabile della Commissione cultura del PCI di Forlì. Eletta in Consiglio Provinciale nel 1985, viene nominata Assessora alla Cultura, Pubblica istruzione e Pari Opportunità e Consigliera di Parità. Dal 1990 al 1993 è Assessora al Decentramento, Progetto Giovani e Affari generali del Comune di Forlì.

Apri

Videointervista a Mauro Olivi

Nasce a Bologna nel 1937. Dopo essere stato segretario della federazione bolognese del Partito Comunista Italiano dal 21 settembre 1973 al 2 luglio 1976, è eletto per la prima volta alla Camera dei Deputati alle elezioni politiche del 1976 nella circoscrizione di Bologna-Ferrara-Ravenna-Forlì e successivamente riconfermato alle elezioni del 1979 e a quelle del 1983. Nel 2011 ha pubblicato per le Edizioni Pendragon il volume autobiografico Il comunista che mangiava le farfalle.

Apri

Videointervista a Luigi Mattioli

Nasce a Ravenna nel 1930. Maestro. Funzionario UISP negli anni Cinquanta, poi alla FGCI. Segretario Provinciale della FGCI tra anni Cinquanta  e Sessanta. Funzionario di partito, consigliere comunale, segretario comunale del PCI fino al 1969. Dal 1969 al 1974 Vice-Sindaco della prima Giunta di sinistra. Poi capogruppo in Consiglio Comunale e consigliere fino al 1991.

Apri

Videointervista a Nadia Masini

Nasce nel 1949. Laureata in lettere, insegnante, è stata consigliere comunale, assessore e vicesindaco di Forlì dapprima per il Partito Comunista Italiano e poi per il Partito Democratico della Sinistra. Deputato dal 1987 al 1996, è stata sottosegretario alla pubblica istruzione nel governo Prodi I e nel governo D'Alema I. Componente del Consiglio nazionale e responsabile Istruzione e scuola dell'ANCI, in occasione delle elezioni amministrative del 2004 è stata eletta al primo turno sindaco di Forlì sostenuta dalla coalizione di centro-sinistra.

Apri

Videointervista a Sauro Sedioli

Militante nel Partito Comunista Italiano e di seguito nel Partito Democratico della Sinistra, ha ricoperto il ruolo di sindaco della città di Forlì dal 1989 al 1995. Dal 1970 al 1976 è stato vicesegretario della Federazione Provinciale del PCI di cui poi è stato segretario dal 1983 al 1989. Chiamato a ricoprire il ruolo di sindaco della città di Forlì nel 1989 ha poi aderito al Partito Democratico della Sinistra. Concluso il mandato come sindaco, nel 1996 è stato eletto deputato per il collegio di Forlì, carica che gli è stata confermata alle elezioni del 2001. Ritiratosi dagli incarichi pubblici dopo la fine della sua esperienza parlamentare, ha aderito al Partito Democratico col quale continua la sua attività politica come militante di base.

Apri

Videointervista a Valter Bielli

Nasce a Verghereto (Forlì) nel 1949. Già membro dell’Ufficio di Presidenza della Camera dei Deputati in qualità di Segretario, è stato deputato nella XII, XIII e XIV legislatura e Membro della Commissione Affari Costituzionali della Presidenza del Consiglio e Interni. Relatore dell’indagine conoscitiva sulle Autorità, Capogruppo Ds nella Giunta per le autorizzazioni a procedere e nel Comitato parlamentare per i procedimenti d’accusa. Capogruppo Ds nella Commissione Bicamerale su stragi e terrorismo.

Apri

Videointervista a Decimo Triossi

Nasce a Ravenna nel 1930. Giovanissimo partigiano. Geometra. Segretario provinciale della FGCI nei primi anni Cinquanta del Novecento, poi alla FGCI nazionale. Dirigente cooperativo. Dal 1970 al 1975 Presidente della Provincia. Dal 1975 al 1985 assessore regionale alla Sanità. Dirigente ANPI, Presidente dell’Istituto storico della Resistenza dal 1998 al 2008.

Apri

Videointervista a Guido Ceroni

Nasce a Ravenna nel 1952. Laureato in filosofia. Iscritto alla FGCI dal 1970. Funzionario del PCI dal 1976. Segretario comunale del PCI dal 1980 al 1983. Responsabile d’organizzazione della federazione PCI. Dal 1988 al 1999 Assessore comunale. Poi dirigente presso ente esterno. Ora Presidente Istituto Storico della Resistenza.

Apri

Videointervista a Mara Cavallari

Nasce a Ravenna nel 1959. Diplomata al Liceo Classico. Funzionaria poi segretaria provinciale FGCI tra fine anni Settanta e primi anni Ottanta. Segretaria cittadina del PCI negli anni Ottanta. Direttrice del periodico “Il nuovo ravennate” legato al PCI. Presidente di un importante consiglio di quartiere negli anni Novanta. Poi ad impiego esterno.

Apri

Videointervista di Edoardo Preger

Nato a Roma nel 1947, laureatosi nel 1971, ha costruito le prime esperienze urbanistiche in piccoli comuni della provincia di Matera. Si è trasferito a Cesena nel 1973 per lavorare nell’Ufficio di Piano, di cui è stato dirigente dal 1976 al 1987, partecipando alla pianificazione e alla gestione dei nuovi strumenti urbanistici. Eletto Vice Sindaco nel 1990, è diventato Sindaco di Cesena nel 1992, poi riconfermato nella legislatura dal 1995 al 1999.

Apri

Videointervista di Elide Urbini

Nasce a Cesena. Membro del Comitato Federale della Fondazione del PCI di Cesena; Responsabile della Commissione femminile della Federazione; membro della Segreteria del PCI di Cesena (1983-1986).

Apri

Videointervista di Onelio Prandini

Nasce nel 1937 a Castelnuovo Rangone (Modena); periodo di militanza dagli anni Sessanta agli anni Novanta. Lega delle cooperative con ruoli dirigenziali. Parlamentare dal 1988 al 1992.

Apri

Videointervista di Aude Pacchioni

Nasce a Soliera nel 1926, periodo di militanza anni Quaranta- Novanta; attiva durante la Resistenza nella brigata Diavolo con il nome di Mimma; attiva nelle lotte sindacali e delle mondine; dirigente della sezione comunista femminile di Soliera; dirigente Federmezzadri; presidente provinciale UDI (1954-1960); prima presidente ASL Modena; presidente ANPI Modena. Consigliera e assessora a Modena (1956-1960).

Apri